UniME Discovery Service assicura l'accesso integrato a tutte le risorse bibliografiche dell'Ateneo attraverso una singola stringa di ricerca. Con UniME Discovery Service è possibile effettuare una ricerca per reperire monografie, riviste, periodici elettronici, pubblicazioni, tesi di dottorato ...
Home » News
  • International skills

    Il Sistema Bibliotecario, sarà presente alla Rassegna Internazionale delle Competenze, che si svolgerà nel nostro Ateneo nei giorni 6-7-8 novembre 2018.
    Giorno 7 novembre, dalle ore 15 alle ore 17.30, presso il Laboratorio di informatica del Dip. di Economia, ed. D, curerà un Workshop dal titolo “Non solo Google: gli strumenti di ricerca in Biblioteca”. Il workshop intende fornire ai partecipanti spunti utili per individuare i propri bisogni informativi e riconoscere come tali bisogni trovino risposte in Biblioteca. L’intento del Workshop è quello di portare i partecipanti a prendere coscienza che ci sono vie, forme e modalità più pertinenti e avanzate per fruire dell’informazione anche attraverso un uso della rete più consapevole ed esteso, che non si fermi a Google o Wikipedia, ma che si avvalga di strumenti di ricerca pensati per chi voglia accostarsi al sapere scientifico.

    Programma

    Per i tre giorni della manifestazione, presso lo stand informativo del Sistema, saranno illustrati i servizi e le opportunità che le biblioteche offrono agli studenti.

     

  • Attestazione di “scientificità riconosciuta“ a “Studi giraldiani” e “Peloro”

    Due nuove riviste ad accesso aperto pubblicate dall’Ateneo con la piattaforma Open Journals Messina hanno ottenuto dall’ANVUR l’attestazione di “scientificità riconosciuta”. Si tratta delle riviste “Studi giraldiani” e “Peloro”.

    La prima, “Studi giraldiani“, è stata lanciata nel 2015 con l’intento di promuovere e coordinare le ricerche sull’umanista ferrarese Giovan Battista Giraldi Cinthio (1504-1573), sul suo contesto storico-culturale, sulla sua fortuna, in una prospettiva europea. La rivista è edita dal Dipartimento di Civiltà antiche e moderne (DICAM) ed è diretta da Susanna Villari, ordinario di Filologia della Letteratura italiana presso il DICAM, e da Irene Romera Pintor dell’Università di Valencia.

    La seconda, “Peloro“, lanciata nel 2016, nasce dall’esigenza di rintracciare uno spazio di espressione delle molteplici competenze disciplinari che caratterizzano il Dottorato in Scienze storiche, archeologiche e filologiche dell’Università di Messina.  La rivista, edita dal Dipartimento di Civiltà antiche e moderne (DICAM) e diretta da Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura italiana, accoglie ricerche specialistiche e originali condotte negli ambiti di interesse del Dottorato.

    Con “Studi giraldiani” e “Peloro” diventano sette le riviste ad accesso aperto pubblicate dall’Ateneo e accreditate dall’ANVUR con l’attestazione di “scientificità riconosciuta”.

    Le riviste sono accessibili dal Portale “Open Journals Messina”, che ospita anche riviste pubblicate da altri editori nelle quali tuttavia il management o la direzione o, ancora, il comitato editoriale siano comunque riconducibili all’Università di Messina.

    Open Journals Messina è un progetto curato dalla Sede centrale del Sistema Bibliotecario di Ateneo, che si avvale della piattaforma di pubblicazione open source “Open Journal Systems” che ne gestisce l’intero processo editoriale. OJS costituisce lo strumento più diffuso per la pubblicazione di riviste scientifiche ad accesso aperto di ambito accademico.

     

  • Visible Body 2018

    È stato attivato un trial di un mese, dal 5 ottobre al 5 novembre 2018, per verificare la funzionalità e i contenuti della risorsa: Visible Body Human Anatomy Atlas 2018 – Complete Access Site License – Perpetual Access(Tutorial in italiano.)

    Assicurarsi che il dispositivo da cui si accede abbia i requisiti indicati al seguente link

    Per accedere alla risorsa attraverso dispositivi mobili è necessario essere collegati alla rete wireless di Ateneo. Al seguente indirizzo è possibile installare l’app relativa al proprio dispositivo.

  • European Pharmacopoeia online

    E’ disponibile la consultazione online della 9° Edizione della Pharmacopoeia Europea, un’opera di consultazione, realizzata su iniziativa del Consiglio d’Europa ed insieme a quella americana e giapponese è uno dei tre principali testi di riferimento farmaceutico nel mondo.

    I suoi testi normativi definiscono e permettono di conoscere gli standards farmacologici più aggiornati e garantisce la qualità dei farmaci in commercio. In particolare, si occupa di: sostanze attive chimiche sintetiche, prodotti naturali, prodotti biologici e biotecnologici, vaccini per uso umano, vaccini veterinari, prodotti minerali, prodotti radiofarmaceutici, eccipienti, contenitori, moduli di dosaggio, preparazioni omeopatiche, regole di somministrazione.

    L’accesso alla risorsa è possibile attraverso il collegamento remoto ad una virtual machine implementata appositamente. Per ricevere istruzioni sull’accesso a Pharmacopoeia, inviare una mail alla Dott.ssa Dorotea Buttò, responsabile della Sezione bio-medica della Biblioteca del polo Annunziata, all’indirizzo dbutto@unime.it oppure telefonare al numero 090 6766455.

    Tuttavia, poichè la piattaforma consente solo due accessi simultanei, si consiglia di utilizzare la postazione allestita presso la “Biblioteca del Polo Annunziata – Area delle Scienze Farmaceutiche”

  • Biosphera 3D Veterinary

    E’ disponibile la consultazione online dell’innovativo software Biosphera 3D per le Scienze Veterinarie che consente di visualizzare la struttura anatomica, strato per strato e da diverse angolazioni, dei seguenti animali: cavallo, cane, gatto, bovino e ratto.

    L’accesso al software è possibile attraverso il collegamento remoto ad una virtual machine implementata appositamente. Per ricevere istruzioni sull’accesso a biosphera, inviare una mail alla Dott.ssa Dorotea Buttò, responsabile della Sezione bio-medica della Biblioteca del polo Annunziata, all’indirizzo dbutto@unime.it oppure telefonare al numero 090 6766455.
    Collegandosi a questo [link] è possibile seguire un tutorial per utilizzare al meglio il software.