UniME Discovery Service assicura l'accesso integrato a tutte le risorse bibliografiche dell'Ateneo attraverso una singola stringa di ricerca. Con UniME Discovery Service è possibile effettuare una ricerca per reperire monografie, riviste, periodici elettronici, pubblicazioni, tesi di dottorato ...
Home » Archive by category "Senza categoria"

TRIAL JoVE – Journal of Visualized Experiments

https://jove.com

Sarà attivo sino al 15 giugno 2020 il trial a JoVE Video Journal, video risorsa scientifica nata nel 2006 a Cambridge (Boston, USA), che si dedica alla pubblicazione, in formato audiovisivo, oltre che testuale, delle ultime novità relative alla ricerca e alla didattica scientifica provenienti dalle più importanti istituzioni internazionali.

JoVE Video Journal si propone di dare supporto alla ricerca in tredici ambiti disciplinary: Medicine, Developmental Biology, Biology, Cancer research, Genetics, Chemistry, Biochemistry, Neuroscience, Engineering, Bioengineering, Behaviour, Immunology and Infection.

Nel trial è compreso anche l’accesso anche alla banca dati di video didattica Science Education Library. La banca dati è dedicata all’insegnamento dei fondamentali di laboratorio attraverso la video didattica pensata per far prendere confidenza a studenti e dottorandi con gli strumenti di laboratorio e con i relativi metodi di base.
Gli ambiti disciplinari sono undici: Basic Biology, Advanced Biology, Clinical Skills, Psychology, Physics, Chemistry, Engineering, Environmental Sciences e inoltre Lab Manual, Core Social Psychology, Core Biology.

Sui video in lingua inglese è possibile attivare i sottotitoli in diverse lingue tra cui anche l’italiano.

Il trial è attivo per tutti gli indirizzi IP dell’Ateneo e da remoto, tramite autenticazione Shibboleth (accedere da Log In, cliccare su “Continue with Shibboleth”, selezionare “Università degli Studi di Messina”, quindi cliccare su “Go to Login” e proseguire inserendo le proprie credenziali GAIA).

Progetto Rileggimi 2020

Progetto RILEGGIMI

L’attività di manutenzione e gestione delle raccolte da parte delle biblioteche prevede periodiche revisioni del patrimonio librario che comportano solo in determinati casi lo scarto del materiale bibliografico deteriorato o incoerente con le raccolte della biblioteca. Il patrimonio librario del Sistema Bibliotecario d’Ateneo viene esaminato utilizzando regole scrupolose: controllo a scaffale delle collezioni, verifica immediata della presenza di altre copie a catalogo, sostituzione dei volumi danneggiati e/o integrazione dei periodici lacunosi. In ottemperanza a quanto deliberato dal C.d.A. nella seduta del 12/11/2019, prot. n. 128069 del 11/12/2019, il materiale deteriorato è destinato a dismissione, mentre per i volumi in buono stato di conservazione che risulteranno presenti in plurima copia, è predisposta una procedura di cessione gratuita, disciplinata dal presente progetto. Alla cessione avranno diritto, in via preferenziale, seguendo l’ordine cronologico di arrivo delle rispettive istanze, le Biblioteche o le Istituzioni che consentano la pubblica fruizione dei beni donati. Soltanto in mancanza di richieste da parte di tali soggetti, avranno diritto alla cessione gratuita, sempre secondo l’ordine di arrivo delle rispettive istanze, i privati che ne abbiano fatto richiesta sulla base di motivati interessi culturali, valutati insindacabilmente dal Presidente del Sistema Bibliotecario.

Procedura acquisizione dei beni librari.

La cessione gratuita è subordinata all’invio di espressa istanza indirizzata al Presidente del SBA al seguente account di posta elettronica: protocollo@pec.unime.it, oppure se sprovvisti di pec mail a: protocollo@unime.it specificando nell’oggetto della richiesta “Progetto RILEGGIMI“, indicando il titolo del bene individuato e l’impegno a trasferire a proprie spese e con mezzi propri quanto richiesto. Nel caso di opera in più volumi (rivista, enciclopedia etc.) la cessione riguarderà l’intera opera e non il singolo volume di interesse.
Allo scadere del termine fissato nell’avviso pubblico per la ricezione delle istanze, le stesse saranno vagliate e sarà data comunicazione a ciascuno dei richiedenti dell’avvenuta o mancata assegnazione. Entro 7 giorni dalla comunicazione di avvenuta assegnazione, i soggetti assegnatari dovranno provvedere a proprie spese e con propri mezzi al ritiro dei beni attribuiti, pena l’annullamento dell’assegnazione che, in presenza di più richiedenti, verrà comunicata al soggetto che risulterà aver presentato la domanda successiva nell’ordine cronologico di tempestivo arrivo delle istanze.

SECONDO ELENCO del 03/02/2020 (Volumi della Biblioteca del Polo Annunziata Sez. Umanistica): le istanze dovranno pervenire entro e non oltre giorno 12 febbraio 2020